Bollette Acqua: Domande e perplessità dei Cittadini.

Il tema del servizio idrico è sempre un argomento che suscita perplessità fra i Cittadini di Cotronei.

Da qualche giorno stiamo ricevendo numerose segnalazioni da parte dei nostri concittadini, ai quali sono state recapitate fatture elevate, a loro dire, riguardanti il consumo dell’acqua. Da quello che appare da tali

segnalazioni, risulterebbe esserci una eccessiva tassazione sul servizio erogato, da parte dell’ente comunale, su un bene di prima necessità quale l’acqua.

Ricordiamo, mal volentieri, le vicende di qualche tempo fa, quando la gestione del servizio idrico era affidata, con tutti i disagi del caso, alla società SOAKRO, il Comune di Cotronei a seguito di una vasta attività istruttoria riuscì a internalizzare la gestione stessa.

Premettendo che, non è nostro obiettivo sindacare sull’eventuale consumo soggettivo e su quanto debitamente dovuto, riteniamo doveroso, allo stesso tempo, dare attenzione e giusta risonanza alle domande che, legittimamente, i Cittadini pongono e conseguenzialmente è nostro dovere, oltre che diritto di ogni contribuente/cittadino, presentarle all’attenzione dell’organo di governo locale, chiedendone delucidazioni:

  1. Qual è il costo dell’acqua al m³ pagato dai Cittadini al Comune?
  2. Per gli organi competenti, il servizio attualmente offerto presenta migliorie rispetto a quando la gestione era di competenza di Soakro?
  3. Nei momenti di interruzione del servizio, si ricorre all’utilizzo di autoclavi. Il consumo elettrico prodotto per alimentare tali strumenti viene considerato e portato in deduzione dall’imponibile?

Nei prossimi giorni formuleremo ufficialmente queste domande all’Amministrazione Comunale, con la certezza di ricevere presto delucidazioni nel massimo della trasparenza e della democrazia, consigliamo, inoltre, di procedere sempre comunicando l’autolettura agli uffici competenti evitando così maggiorazioni inqualificabili.

Lascia un commento